Soluzioni sd-wan

SD WAN

Se operi nel mondo delle Telco o se sei un responsabile di sistemi informatici, non puoi non conoscere SD-Wan e se leggi fino in fondo questo articolo scoprirai perché entro il 2023 il 50% delle aziende “penserà” in funzione di questa nuova tecnologia così come gran parte delle attività rivolte alle infrastrutture verranno progettate in base alla tecnologia SD-Wan.

Ma partiamo dall’inizio spiegando cosa significa la parola SD-Wan.

È un acronimo che unisce due mondi: il Software Defined Network e la Wide Area Network. La “rete logica” e quindi la possibilità di controllare il traffico dei dati, non viene più affidata ad apparati fisici quali i router, ma da un sistema software, detto controller, che oltre a monitorare l’intero sistema, definisce le regole e le priorità all’interno dell’architettura di rete. Il vantaggio è evidente, dal momento che non siamo più vincolati dai limiti fisici che un qualsiasi apparato ci impone, il risultato sarà: maggiore flessibilità, economicità e semplicità di gestione dove il limite è solo nella nostra “fantasia”.

Cosa vogliono le aziende dalla loro infrastruttura informatica?

Non tutte le aziende possono permettersi sistemi di connettività complessi e dedicati, troppo spesso costosi per i loro portafogli. Allo stesso tempo però senza un’architettura funzionale e collegamenti ad internet performanti quel tanto agognato processo di digitalizzazione così necessario per essere competitivi su un mercato sempre più globale e sempre più connesso non si verificherà mai. È quello che chiamo il paradosso delle PMI. Il telelavoro, le video chiamate, i webinar e le riunioni virtuali, oltre a fare bene all’ambiente riducono i costi! Con queste tecnologie le aziende possono fare riunioni di lavoro, incontrare “virtualmente” partner, clienti, colleghi. Si può fare formazione, evitando costose spese di trasferta ed agevolare i dipendenti che hanno difficoltà a raggiungere il posto di lavoro.

;

Se la tua azienda sta vivendo questo paradosso la soluzione potrebbe essere la tecnologia SD-Wan:

  • Sicurezza dei dati
  • Bande internet sempre più performanti ed a costi accessibili
  • Continuità di servizio
  • Collegamenti facilitati con le sedi periferiche
  • Voip (che funzionano bene)
  • Flessibilità e scalabilità
  • Autonomia

Sono queste le esigenze principali che chiedono le aziende e sono queste le caratteristiche principali che vengono soddisfatte con la tecnologia SD-Wan.

Sei un IT Manager? Guarda cosa fa SD-Wan per te

E’ finito il tempo in cui la figura “dell’informatico aziendale” era quella relegata all’interno di un ufficio in fondo alle scale. La vita lavorativa di un professionista di sistemi informatici, vuoi per la gestione dei sistemi in se, vuoi per il rapporto oramai sempre più frequente all’interno delle aziende di figure decisionali nell’ambito del marketing, negli ultimi anni si è profondamente trasformata ed è diventata di primaria importanza nei processi strategici di ogni azienda. I sistemi informatici necessitano di una manutenzione continua, ma una delle difficoltà maggiori delle aziende è legata dal fatto che la gestione di tali sistemi informatici è diventata talmente fondamentale nella vita lavorativa quotidiana che ci sono sempre meno margini da dare ad altre priorità. La semplificazione e l’automazione in questo caso giocano un ruolo chiave, limitando fortemente tutte quelle attività “manuali” con l’obiettivo di garantire SEMPRE il buon funzionamento e la continuità di servizio.

Ci sono alcune mansioni che fanno sprecare particolarmente tempo e risorse al responsabile IT distraendolo dalle mansioni più produttive. Tra queste l’ottimizzazione dell’uso della banda internet, la continuità del servizio e la gestione delle VPN finalizzata alle sedi periferiche.

Ottimizzazione della banda internet:

Non esiste una soluzione valida per tutte le aziende. Così come non esiste un operatore capace di soddisfare qualsiasi azienda. Ci sono aree del nostro territorio che, densamente popolate da realtà aziendali, possono contare su collegamenti in fibra o su ponte radio di qualità così come ci sono ancora tante (direi troppe) aree così dette a fallimento di mercato che stentano nel loro processo di digitalizzazione. SD-Wan ha il pregio di aggregare, ma forse dovrei dire “sommare” più collegamenti ad internet di natura e marca diversa; Fibra, rame, wireless, satellitare, LTE. In particolare quest’ultimo, notoriamente economico, ma anche capace di notevoli prestazioni in termini di velocità di banda (si pensi al 5g), potrà essere abbinato ad un collegamento più tradizionale come la fibra, o in caso di budget limitato, ad un collegamento in VDSL, più stabili e con SLA decisamente molto più “cristallini”. Gli indirizzi IP non vengono più erogati in locale ma attraverso un Orchestrator in Cloud. Il Box SD-Wan, installato presso la sede dell’azienda può essere controllato in remoto e viene programmato secondo le politiche di priorità aziendali, ma lo fa non come una normale soluzione di QoS (Quality of Service) dove le risorse vengono allocate staticamente (ad esempio nei confronti del servizio VOIP), ma che poi non potrà essere più disponibile per altre applicazioni, SD-Wan è dinamico ed alloca le risorse necessarie a quel determinato servizio in quel determinato momento.

Continuità del servizio – backup e business continuity

La soluzione più ovvia da fornire per assicurare continuità sulla linea dati è dotarsi di un sistema di backup. Tralasciando il backup a freddo (due o più connessioni con indirizzi IP differenti). Il backup a caldo è tra le soluzioni più diffuse, abbinando due (o più) connessioni anche di natura differente (es. fibra + wireless). Se utilizziamo il protocollo HSRP di Cisco, questo consentirà di far funzionare solo una delle due linee presenti in sede, l’altra quella di backup è in stand-by ed entrerà in funzione solo se quella principale è inattiva. Ma è proprio quello il suo limite, se la linea principale funziona male, ma non smette di funzionare del tutto, il backup non entra in funzione, con evidenti cali prestazionali. SD-Wan invece consente di far funzionare tutte le linee dati presenti nella sede, unendole e utilizzando per ognuna di loro il meglio. E nel caso fosse necessario, inviando pacchetti doppi, compensando “singhiozzi” ed eliminando problemi di jitter.

Gestione delle sedi periferiche – VPN o MPLS?

Per collegare una o più sedi periferiche le soluzioni più adottate sono due: la VPN nel caso in cui le sedi da collegare non sono di numero eccessivo, altrimenti tutto è possibile ma… sappiamo bene cosa vuol dire aggiungere od eliminare una o più sedi all’interno di una architettura VPN composta da quattro o più sedi, i mal di testa sono direttamente proporzionali al numero delle sedi da collegare. In alternativa abbiamo la MPLS, per certi versi più stabile ma costosa e con meno autonomia visto che è di pertinenza dell’operatore che dovrà necessariamente essere l’unico fornitore.

SD-Wan anche qui si sostituisce a queste due tecnologie, semplicemente installando per ogni sede il suo box, tutto il resto lo fa il software “di bordo” collegato al cloud. 

:

SD-Wan è un FACILITATORE

… ed oltretutto anche economico, che non necessità di personale con particolari capacità tecniche… anzi! A mio avviso il suo pregio è stato quello di aver creato uno “scollamento” tra la rete fisica e la rete logica dove quest’ultima può essere gestita in autonomia dall’azienda stessa.

 

Una vera RIVOLUZIONE!