Chi ha sottoscritto un contratto di fornitura Internet lo sa: quando si sta valutando un’offerta, è normale imbattersi in numerose sigle e formule tecniche.

Tra queste, le espressioni “connessione simmetrica” e “connessione asimmetrica” meritano un particolare approfondimento. Cosa che ci apprestiamo subito a fare.

Velocità di download e velocità di upload: cosa sono?

Per comprendere quali siano le differenze tra un collegamento simmetrico e un collegamento asimmetrico, è innanzitutto necessario andare a vedere il significato di altre due espressioni: “velocità di download” e “velocità di upload”.

Volendo sintetizzare, potremmo affermare che:

  • Con “velocità di download” (alias “velocità di scaricamento”) si intende la velocità con cui un dato viene trasferito da un server al proprio dispositivo, sia esso un PC, uno smartphone, un tablet o altro tipo di device. Da un punto di vista tecnico, quindi, quando salviamo l’allegato di una mail o preleviamo un file da Dropbox, stiamo effettuando il dowload di un insieme di dati. Download che, a seconda della velocità di download della propria connessione Internet, sarà completato in più o meno tempo.
  • Con “velocità di upload” (alias “velocità di caricamento”) si intende, invece, la velocità con cui un dato viene trasferito dal proprio dispositivo a un server. Vien da sé, quindi, che, quando carichiamo un video su YouTube o inviamo un file via Wetransfer, maggiore sarà la velocità di upload della nostra connessione Internet, minore tempo impiegherà il nostro file a essere caricato.

Simmetrica Vs. Asimmetrica: la risposta definitiva

Ora che abbiamo definito le basi del nostro ragionamento, torniamo alla domanda iniziale: qual è la differenza tra una connessione simmetrica e una asimmetrica?

Molto semplicemente: quando la velocità di download e quella di upload coincidono, siamo di fronte a un collegamento a Internet simmetrico. Quando, invece, la velocità di download e quella di upload non coincidono, quello che stiamo osservando è un collegamento a Internet asimmetrico.

Sono più più diffuse le connessioni simmetriche o quelle asimmetriche?

È importante sapere che le connessioni asimmetriche sono le più diffuse sul mercato, in quanto riguardano la maggior parte delle offerte di connettività condivisa, come la nostra fibra FTTH.

La fibra ottica dedicata e i ponti radio dedicati, invece, hanno sempre dei tagli simmetrici, i quali vanno da una velocità minima di 10Mbps in download e upload fino a un massimo di 1Gbps.

Massimiliano De Gabriele